=""/>

DD 2 COMPAROZZI

Area genitori

 

SPECIALE ELEZIONI 24 e 25 novembre 2019

ELEZIONI RINNOVO CONSIGLIO DI CIRCOLO

2019 – 2022

632 5

1

PRENDI LA STRADA GIUSTA

PARTECIPA CON IL TUO VOTO
INSIEME…SI PUÒ!

 

SEGGI APERTI:

DOMENICA 24 NOVEMBRE 2019 DALLE ORE 8.00 ALLE ORE 12.00

LUNEDI’ 25 NOVEMBRE 2019 DALLE ORE 8.00 ALLE ORE 13.30

Indicazioni

La rappresentanza dei genitori all’interno degli Organi Collegiali è diventata di cruciale importanza. I Consigli di classe e di Istituto sono, oggi più che mai, la sede istituzionale in cui la domanda delle famiglie potrà esprimersi e trovare risposte condivise da parte di tutta la comunità scolastica. Ma essi saranno veramente un luogo di democrazia e di qualificazione del servizio scolastico, solo se verranno arricchiti dall’effettiva partecipazione dei genitori, individualmente  o associati tra di loro. Sta ai genitori impegnarsi ed accettare la sfida, valorizzando tutte le opportunità che le norme  riconoscono  per difendere e rendere concreti i  diritti educativi.

PERCHE’ ANDARE A VOTARE IL 24 E IL 25 NOVEMBRE

  • Perché è un modo fondamentale per partecipare in prima persona alle decisioni della scuola e sostenere una vera alleanza tra scuola e famiglia
  • Perché  tutti lo possono fare e l’impegno è meno gravoso di quel che si pensa

In questo modo sarai presente in modo attivo ed efficace nella scuola e potrai:

  • valutare le proposte didattiche ed educative
  • proporre progetti condivisi da tutti, corrispondenti alle scelte educative delle famiglie
  • fare rete tra genitori affinché circolino velocemente informazioni su buone prassi e criticità
  • impegnarti per tutte le problematiche che riguardano la famiglia e l’alleanza educativa scuola–famiglia
  • collaborare a migliorare l’offerta formativa della scuola

Conoscere i passi da fare, e sapere che altri lo faranno insieme a noi, può fare la differenza!

PRENDI LA STRADA GIUSTA: ENTRA NELLA SCUOLA DI TUO FIGLIO!
INSIEME…SI PUÒ

  • Il Consiglio di Circolo è l’organismo collegiale centrale nella comunità scolastica e presiede alle decisioni più importanti in riferimento alla organizzazione e programmazione della vita e dell’attività della scuola
  • Perché gli organi collegiali mantengono la loro importanza come luogo di democrazia scolastica e di qualificazione del servizio scolastico, se sono affiancati da un’effettiva partecipazione dei genitori.

I GENITORI SONO UNA RISORSA PREZIOSA…  PER UNA SCUOLA EDUCATIVA

IL CONSIGLIO DI CIRCOLO

Il consiglio di Circolo deve:

  • Approvare il “Piano dell’offerta formativa” perseguendo “una formazione integrale della persona, rivolta a tutte le dimensioni umane: fisica, culturale, spirituale e religiosa” (UNESCO).
  • Attuare il “Patto di corresponsabilità educativa” che deve essere condiviso e sottoscritto dai singoli genitori o dallo studente in un confronto franco ed amichevole tra docenti e genitori: il rapporto costante e costruttivo è fondamentale e forse più utile degli stessi contenuti.
  • Eleggere i due genitori che fanno parte del COMITATO di VALUTAZIONE dei DOCENTI (legge 107/2015 comma 128).
  • Valorizzare la “libertà di apprendimento degli allievi, la libertà di insegnamento e la libertà di scelta educativa da parte delle famiglie che stanno a fondamento dell’autonomia scolastica nel definire i “tempi scuola” e le attività curriculari ed extracurriculari (facoltative).
  • Promuovere “nei periodi di sospensione dell’attività didattica, le istituzioni scolastiche e gli enti locali, anche in collaborazione con le famiglie interessate e con le realtà associative del territorio attività educative, ricreative, culturali, artistiche e sportive da svolgere presso gli edifici scolastici” (comma 22).
  • Promuovere l’educazione alla cittadinanza in modo che i ragazzi imparino a convivere secondo i principi del rispetto reciproco e della responsabilità democratica nei riguardi del bene comune nella scuola, sul territorio.
  • Impegnarsi per contrastare e prevenire fenomeni di devianza, di illegalità, di prevaricazione, di bullismo attraverso l’amicizia, la tolleranza, la cittadinanza responsabile, il rispetto delle regole.
  • Promuovere un’educazione interculturale che faciliti l’integrazione con gli immigrati, trasformare le differenze in occasioni di crescita.
  • Confermare l’impegno per il sostegno degli alunni diversamente abili, con difficoltà nell’apprendimento (DSA) e con bisogni educativi speciali (BES) e di quanti hanno difficoltà di tipo socio-culturale.
  • Adottare il regolamento interno del circolo o dell’istituto che deve fra l’altro, stabilire le modalità per il funzionamento della biblioteca e per l’uso delle attrezzature culturali, didattiche e sportive, per la vigilanza degli alunni durante l’ingresso e la permanenza nella scuola nonché durante l’uscita dalla medesima, per la partecipazione del pubblico alle sedute del consiglio ai sensi dell’articolo 42 del D.Lgs. 297/94;
  • Acquistare ,rinnovare le attrezzature tecnico-scientifiche e dei sussidi didattici, compresi quelli audio-televisivi e le dotazioni librarie, e acquisto dei materiali di consumo occorrenti per le esercitazioni
  • Adattare il l calendario scolastico alle specifiche esigenze ambientali;
  • Deliberare i criteri per la programmazione e l’attuazione delle attività parascolastiche, interscolastiche, extrascolastiche, con particolare riguardo ai corsi di recupero e di sostegno, alle libere attività complementari, alle visite guidate e ai viaggi di istruzione;
  • Promuovere  contatti con altre scuole o istituti al fine di realizzare scambi di informazioni e di esperienze e di intraprendere eventuali iniziative di collaborazione.

DOSSIER ELEZIONI CONSIGLIO DI CIRCOLO 2019-20

CORSO DI FORMAZIONE RCVE – RITMO CORPO VOCE EMOZIONI

Grande entusiasmo per il Corso di formazione RCVE che si è tenuto nella Ns. Direzione Didattica il 17 e 18 ottobre 2019. 
Una formazione laboratoriale con tanti spunti didattici pratici per creare relazioni positive, emozioni e musica da riportare in classe. 
Un ringraziamento speciale al formatore DAVIDE STECCA che con professionalità e competenza ha saputo creare un clima empatico e di benessere tra i partecipanti offrendo la possibilità di sperimentare sul proprio corpo la forza di un metodo didattico innovativo e multidisciplinare.