DD 2 COMPAROZZI

Erasmus+

 

PROGETTO  ERASMUS+ KA2

“PROSPECT – Link learning and social commitment for future citizens growth”

Il nostro circolo didattico, insieme all’Istituto Comprensivo PG4 e TUCEP, è partner del progetto europeo “PROSPECT – Link learning and social commitment for future citizens growth” finanziato nell’ambito del programma Erasmus+ – Istruzione Scolastica, in partenariato con scuole ed enti di
formazione provenienti da Francia, Polonia, Bulgaria, Portogallo e Spagna. Il progetto PROSPECT intende sviluppare e testare un modello educativo rivolto a tutti i livelli scolastici, dalla scuola materna alla scuola secondaria di primo grado, incentrato sul Service Learning, come momento cruciale
per il passaggio dalla conoscenza (sapere) all’abilità (saper essere) e alla competenza (saper fare). Questo processo garantirà la formazione di un cittadino in grado di agire con spirito critico e di affrontare la nuova sfida della società globale.

Perchè il SERVICE LEARNING?

Il Service Learning non è né una materia d’insegnamento, né un’attività di volontariato, ma, per l’insegnante, è un modo di fare scuola utilizzando il curricolo come strumento di educazione alla cittadinanza e, per l’alunno, è un modo di apprendere attraverso e grazie all’azione solidale messa in campo» (I. Fiorin) Il Service Learning (SL) è un approccio educativo che vede gli studenti protagonisti di un servizio alla comunità: una “rivoluzione pedagogica” che, partendo da un bisogno reale legato agli alunni, alla comunità o ad un particolare evento, sviluppa apprendimenti curricolari e competenze sociali attraverso la ricerca di soluzioni in una reciprocità di dialogo fra aula e realtà. È dunque un processo di crescita umana e cognitiva che si sintetizza nel motto “Apprendere serve, servire insegna”; le discipline dialogano e collaborano per risolvere problemi attraverso un apprendimento che diventa significativo sul piano cognitivo, affettivo, epistemologico e culturale in una dimensione circolare della solidarietà in cui gli alunni, attraverso una negoziazione educativa, diventano protagonisti del loro apprendimento e del cambiamento sociale.

Conoscere, investigare e sperimentare questo nuovo approccio pedagogico  ci permetterà di creare le condizioni per lo sviluppo e l’acquisizione  da parte dei nostri alunni alunni delle competenze di cittadinanza globale evidenziate dalle raccomandazioni dell’unesco del 2015 e dall’ agenda 2030.

https://unesdoc.unesco.org/ark:/48223/pf0000261836

IL PARTENARIATO

Il partenariato è composto da sei Paesi europei: AFORMAC – Francia (capofila) AEVA – ASSOCIACAO PARA A EDUCACAO E VALORIZACAO DA REGIAO DE AVEIRO – Portogallo, INSTITUT ZA PODGOTOVKA NA SLUJITELIV MEJDUNARODNI ORGANIZACII ZDRUZHENIE  e REGIONAL DEPARTMENT OF EDUCATION – PERNIK- Bulgaria, ASOCIACION CULTURAL EUROACCION MURCIA – Spagna, WYZSZA SZKOLA BIZNESU I NAUK O ZDROWIU – Polonia, DIREZIONE DIDATTICA II CIRCOLO PERUGIA e ISTITUTO COMPRENSIVO PERUGIA 4 – Italia, TIBER UMBRIA COMETT EDUCATION PROGRAMME (Tucep)

 


ATTIVITA’ DI PROGETTO GIA’ REALIZZATE E IN FASE DI ATTUAZIONE

Il primo kick-off meeting che ha dato ufficialmente il via al progetto si è svolto il 5 e del 6 novembre 2019 presso i locali di Tucep. All’incontro hanno partecipato tutti i coordinatori dei paesi partner e per il nostro istituto scolastico ha partecipato il Dirigente scolastico, la funzione strumentale Alessandra Schippa e il docente Turelli Alberto.

SCHEDULE
PRESENTAZIONE
 

Output 1: PROSPECT REPORT

Ricerca e analisi di buone pratiche nazionali e internazionali con Service Learning (Novembre 2019 – Gennaio 2020)

Ricerca e raccolta di buone pratiche realizzate con S.L.

Nella prima fase del progetto, i team nazionali sono stati impegnati nella selezione e analisi di almeno 5 buone pratiche nazionali realizzate con il S.L. Tale selezione ha avuto l’obiettivo di far emergere a livello transnazionale quelle esperienze e percorsi che nel loro fare hanno puntato al rafforzamento delle competenze di cittadinanza globale nelle attività curricolari per il monitoraggio del loro impatto sulle competenze degli alunni. Le metodologie utilizzate e i risultati raggiunti possono essere trasferiti e utilizzati in altri contesti sia geografici-culturali  che educativi differenti.

Transnational report_Catalogue of Good Practices_IT

 

Output 2: STUDY CIRCLES

CIRCOLI DI STUDIO TEAM NZIOANLE:  DIREZIONE DIDATTICA 2^ CIRCOLO-ICPg4-TUCEP  

Come si legge dal progetto i Circoli di Studio, sono intesi come momenti di apprendimento tra pari, che mirano a condividere competenze e pratiche con riferimento alle esperienze basate e centrate sul Service Learning. Tali momenti di apprendimento supportano gli insegnanti nello sviluppo delle competenze individuali e sono cruciali per passare dalla conoscenza (sapere) all’abilità (il saper essere) e alla competenza (il saper fare) non soltanto dei docenti ma anche degli alunni e di tutta la comunità educante. Le metodologie utilizzate e i risultati raggiunti possono essere trasferiti e utilizzati in altri contesti sia geografici-culturali  che educativi differenti.

I Circoli di sudio hanno visto la partecipazione dei docenti della Direzione Didattica 2^Circolo Perugia, dell’IC Perugia 4 e dei rappresentanti di Tucep. Sono intervenuti docenti della scuola dell’infanzia, della scuola primaria e della scuola secondaria di primo grado, elemento fondamentale per dare significatività alla verticalità delle proposte.

I coordinatori del progetto hanno presentato durante il Collegio Docenti la proposta di adesione ai Circoli di Studio come momento di presentazione e approfondimento dei concetti base del Service Learning e come attività propedeutica alle successive fasi di formazione individuale (LTTA) e di implementazione delle unità di apprendimento (piloting) nelle classi selezionate.

PROSPECT_Template-of-Practice

Precedentemente agli incontri i membri del team italiano si sono incontrati regolarmente via skype per pianificare e organizzare gli incontri previsti, la modalità di reclutamento dei docenti partecipanti e il materiale di studio da condividere sia prime che durante gli incontri.

Circolare PROSPECT – CIRCOLI DI STUDIO

MATERIALE DI STUDIO CIRCOLI DI STUDIO

Service Learning_definizione_struttura

Documento UNESCO_sintesi

Buona pratica_01

Buona pratica_02

Buona pratica_03

 

 

 

Output 3: PROSPECT MODEL

Formazione docenti, sviluppo del modello di Unità di Apprendimento con S.L., elaborazione handbook

Dal 28 Gennaio  all’11 Febbraio 2021 si è svolta attraverso la piattaforma ZOOM la formazione transnazionale LTTA per i docenti aderenti al progetto Prospect. Da tale formazione sono state elaborate delle Unità di Apprendimento che saranno poi sperimentate e implementate nelle classi selezionate.

La fase preparatoria ha visto il team italiano impegnato nella pianificazione del format degli incontri, nella preparazione dei materiali di studio e nella stesura del modello dell’unità di apprendimento da proporre e costruire in sede di formazione. 

circolare formazone Prospect

LTTA_programme

Il primo incontro ha visto la presentazione e l’introduzione del Service Learning come nuovo modello pedagogico da proporre per il raggiungimento delle competenze di cittadinanza globale, i temi da affrontare e il modello di unità di apprendimento elaborato.

Topics selezionati:  

Sostenibilità’ Ambientale

Immigrazione

Parità di genere

Cittadinanza globale

In ogni incontro un partner ha presentato nel grande gruppo il  tema da sviluppare e, successivamente, divisi in gruppi transnazionali si è costruita un’unità di apprendimento per il tema precedentemente presentato. La  parte finale dell’incontro è stata dedicata alla condivisione nel grande gruppo dei lavori svolti e delle idee proposte. Ogni incontro si è concluso con l’analisi dei feedback e la valutazione della sessione nei team nazionali. Le giornate di formazione hanno avuto la stessa modalità organizzativa e operativa.

PROSPECTS PRESENTAZIONE C1 DD2°Circolo

PROSPECT_IO3_learning-unit_structure

Al termine del percorso formativo, TUCEP, responsabile dell’Output 3 per la redazione dell’handbook delle UdA elaborate in sede di LTTA, ha collezionato le proposte dei vari gruppi di lavoro, ne ha rielaborato i contenuti in modo da renderli coerenti e uniformi nella struttura. Le unità di apprendimento progettate sono state poi differenziate per l’età degli studenti in modo da rendere più snella e funzionale la scelta per la futura sperimentazione nel prossimo anno scolastico.

PROSPECT_IO3_Educational-Model

Learning-Unit_1-5_Environmental_Sustainability_EN

Learning-unit_6-11_Immigration_EN

 

 

PROGETTO “ERASMUS + KA2

“EVERYDAY CREATIVITY”   

Grandi idee creative nascono dalla cooperazione, dalla condivisione di esperienze e dallo scambio di idee. La formazione mista degli insegnanti in servizio che ha avuto luogo nell’ambito del progetto “EVERYDAY CREATIVITY” ha beneficiato di tale proficua collaborazione e scambio di idee di 20 insegnanti provenienti da Ungheria, Italia, Paesi Bassi e Romania. Il corso e i suoi risultati sono stati pubblicati nel manuale degli insegnanti, illustrato con foto scattate durante le visite scolastiche a cui i partecipanti hanno partecipato durante le sessioni di formazione sul posto a Jyväskylä, in Finlandia. Il manuale ripercorre l’intero percorso formativo esperienza di formazione online e in loco sia dal punto di vista dei fornitori di formazione sia da quelli dei partecipanti, quindi presenta i materiali di apprendimento e le attività del corso. Tutti gli insegnanti troveranno un ampio elenco di risorse online disponibili e gratuite (articoli, libri, documenti di ricerca, video) che possono ispirare all’azione didattica quotidiana e alla costruzione di una scuola aperta al pluralismo culturale e all’innovazione e creatività pedagogica.

 
 
Nell’anno scolastico 2018-2019, il nostro istituto scolastico, in collaborazione con la cooperativa sociale BorgoRete, ha partecipato al progetto europeo Erasmus+ KA2 “Everyday Creativity” .
Il progettoEVERYDAY CREATIVITY” promuove la creatività e l’innovazione in ambito educativo, una delle principale sfide della società odierna a livello globale e anche a livello europeo.  Il progetto mira ad aumentare la creatività e l’innovazione nelle pratiche scolastiche quotidiane fornendo supporto e formazione agli insegnanti; ponendo attenzione ai processi di sviluppo delle abilità creative; coinvolgendo attivamente insegnanti e studenti nella presentazione e nello sviluppo di pratiche creative nelle loro scuole; identificando e promuovendo l’adozione di metodi e misure per stimolare la creatività; ponendo l’accento sugli spazi creativi di scuola e classe ed offrendo agli insegnanti e agli studenti opportunità di sviluppare la propria creatività coinvolgendoli in una riflessione sul modello pedagogico e sulle strategie di apprendimento.
Partner del progetto: Spektrum Oktatási Központ (Romania) capofila, Cooperativa Sociale Borgorete (Italia), József Attila Általános Iskola (Romania), Università di Jyväskylä (Finalandia), Stichting Business Development Friesland (Paesi Bassi), M-Around Educational Consulting Ltd (Ungheria), Inthecity Project Development (Paesi Bassi).  
Le fasi di attuazione del progetto sono stato interamente documentate dalla funzione strumentale nell’ebook di seguito allegato. Sono visibili e scaricabili tutti i materiali di studio utilizzati durante l’intero percorso formativo. 
 
 

 

Creato con Padlet

glocal

Erasmus+:

Il nostro Istituto scolastico promuove la dimensione europea dell’educazione e dell’istruzione attraverso la partecipazione a progetti europei nell’ambito del programma comunitario ERASMUS+.

Tutti i progetti in essere si propongono di aumentare e costruire sia nei docenti che negli alunni l’identità Europea e il senso di appartenenza all’Unione attraverso la promozione, lo sviluppo e il potenziamento dell’apprendimento delle lingue, tramite percorsi formativi ed esperienze nuove, significative e coinvolgenti, quali partenariati, scambi, gemellaggi elettronici, corrispondenze e mobilità con alunni e docenti di scuole europee.

In questa EUROPEAN DIMENSION e , grazie al finanziamento del progetto KA1  “SHARING LIVES, LINKING SCHOOLS, CONNECTING PEOPLE: THE FIRST YEAR WITH ERASMUS, negli anni scolastici 2014-2015 e 2015-2016 un gran numero di docenti del Circolo, sia della scuola dell’Infanzia che della scuola primaria, hanno partecipato e stanno partecipando a percorsi di formazione in diversi paesi europei quali il Regno Unito, la Spagna, l’Irlanda, Malta e la Repubblica Ceca. L’obiettivo ambizioso è quello di innalzare qualitativamente le competenze linguistiche, metodologiche e tecnologiche dei docenti, creare collegamenti transnazionali tra scuole, aprire un dialogo pedagogico nuovo e innovativo basato sul confronto e lo scambio e acquisire un know how nel management delle opportunità offerte dall’Unione nell’ambito educativo e formativo.

 

LOGO PROGETTO ERASMUS+ KA1 “SHARING LIVES, LINKING SCHOOLS, CONNECTING FUTURE: THE FIRST YEAR WITH ERASMUS+                                               logo photoshoppato
 
Cala il sipario sul nostro progetto ERASMUS+ KA1.
L’avventura si conclude con una straordinaria giornata di emozioni, condivisione e formazione. Grazie a tutti i partecipanti, a tutto il SECONDO CIRCOLO DIDATTICO, all’UNIONE EUROPEA e al suo programma ERASMUS+.

#ERASMUSPLUS#KA1#NEVERSTOPLEARNING#

Invalid Displayed Gallery


EVENTO CONCLUSIVO PROGETTO ERASMUS+ KA1

“DUE ECCELLENZE UMBRE IN EUROPA”
15037110_10210561764387580_7635098466646051591_n (1)

26 OTTOBRE 2016. COLLEGIO DOCENTI. Relazione finale progetto ERASMUS+KA1 “SHARING LIVES, LINKING SCHOOLS, CONNECTIVE FUTURE: THE FIRST YEAR WITH ERASMUS +”.

 

Invalid Displayed Gallery


LE MOBILITA’ EUROPEE IN BACHECA

Clicca sull’immagine per entrare nei nostri percorsi formativi e scoprire:

WHO WHAT WHERE WHEN WHY

 

 66bcead104c56a45f8d033efcd553d5b99f8e8da
 

Segui e vivi con noi il nostro progetto e le nostre esperienze europee attraverso il gruppo facebook

https://www.facebook.com/groups/904825966245845/?ref=bookmarks

Scoprite il progetto alla pagina European Commission- ERASMUS+ Project Results cliccando sul link qui di seguito:

 

Per scoprire tutte le opportunità fornite dall’Unione Europea in materia di istruzione, formazione, gioventù e sport clicca qui www.erasmusplus.it

 

ERASMUS+ KA1-FASE DI FORMAZIONE-DISSEMINAZIONE INTERNA

Mercoledì 9 novembre 2016 ultima giornata di formazione interna del nostro progetto Erasmus+ KA1. Docenti relatori: Cristiano Ragni, Federica Moscatello e Alessandra Schippa. Argomenti del giorno: Blogger, Kahoot, Prezi, Potwoon, Tagul, classtools, english games and english methodologies,.

Invalid Displayed Gallery

Ricordiamo che tutti i materiali didattici sono visibili al seguente indirizzo: https://drive.google.com/drive/folders/0B5ljjZsKuOueVWZjTTFQc05sc2s
 

Mercoledì 13 ottobre, terzo appuntamento di formazione e disseminazione interna dei risultati del progetto Erasmus+ KA1 “Sharing Lives, Linking Schools, Connecting Future: The First Year with Erasmus+.
Direttamente da Exeter, Maria Pia Mancini, Paola Di Fabio e Lia Sassolino hanno presentato il loro lavoro e la loro esperienza. Il pomeriggio si è concluso all’insegna di coinvolgenti  giochi teatrali, “drama games”, proposti dal docente Gianmarco Labella, protagonista di una interessante mobilità a Southampton dall’inebriante profumo shakespeariano.
 

Tutti i materiali didattici e metodologici delle mobilità ERASMUS+ KA sono disponibili al seguente link https://drive.google.com/drive/folders/0B5ljjZsKuOueVWZjTTFQc05sc2s
 
 

Invalid Displayed Gallery


28 settembre 2016: seconda giornata di formazione e disseminazione interna dei risultati del progetto Erasmus+ KA1 “Sharing Lives, Linking Schools, Connecting Future: The First Year with Erasmus+. Relatrici dell’incontro e protagoniste delle mobilità Donatella Bugiardini Dona Italia, Laura Tittarelli, Nancy Cento, Giuseppina Giusy Fiorellino e Mirna Santese.

Link al materiale didattico e metodologico delle mobilità ERASMUS+ KA1

Giovedì 22 Settembre u.s. è iniziata la fase di formazione e disseminazione interna dei risultati del nostro progetto Erasmus+ KA1 “Sharing Lives, Linking Schools, Connecting Future: The First Year with Erasmus+.

Paola Conversini, Bianca Sena, Marta Cassetta e Alessandra Schippa, sono state le docenti relatrici della prima giornata di formazione specifica per l’ambito linguistico L2 Inglese. Racconti, presentazioni, attività e materiali didattici provenienti dalle loro mobilità, sono stati presentati, sperimentati e condivisi con i tanti docenti presenti.

La formazione interna durerà circa un mese e coinvolgerà tutti i docenti sia della scuola dell’Infanzia che della scuola primaria.

Erasmus+ KA1 NEVERSTOPLEARNING

Invalid Displayed Gallery

 
 

 
 

KA1 Project :SHARING LIVES, LINKING SCHOOLS, CONNECTING PEOPLE: THE FIRST YEAR WITH ERASMUS

 

Storie di Erasmus+ : UNA MAESTRA VENUTA DA LONTANO

 

La formazione in un contesto internazionale ha ampliato non solo le competenze professionali dei partecipanti ma ha creato e crea collegamenti, legami, e relazioni tra scuole, università, docenti, studenti universitari e alunni dei vari paesi europei.

In tale prospettiva e con il desiderio di aprire le nostre scuole al dialogo e al confronto pedagogico sovranazionale abbiamo instaurato una proficua collaborazione, con il prestigioso “Mary Immaculate Collage”dell’ Univeristà di Limerick.

Le relazioni instaurate, hanno permesso alle nostre scuole di diventare sedi di tirocini internazionali.
Nel mese di febbraio e marzo, con grande entusiasmo la scuola dell’Infanzia Cortonese, la scuola dell’Infanzia e la scuola primaria “Villaggio Kennedy” hanno aperto le porte all’Europa dei cittadini, dei giovani e delle culture ospitando la studentessa irlandese Kate McCarthy.

La studentessa frequenta il Mary Immaculate Collage di Limerick e ha un sogno diventare un’insegnante e per rendere ancora più significativo e profondo il suo percorso di formazione ha deciso di passare in Italia un periodo di tempo per conoscere, studiare e sperimentare un modo diverso di fare scuola soprattutto a livello di scuola dell’Infanzia.

La sua presenza nelle nostre classi ha arricchito non soltanto le docenti ma anche e soprattutto i bambini, i quali in ogni momento della giornata scolastica hanno comunicato, giocato e lavorato con un’insegnante “venuta da lontano”e che si relazionava a loro con un’altra lingua. Ogni attività proposta ha assunto una doppia valenza educativa e formativa: aprirsi all’altro, al diverso e familiarizzare sempre più con lo strumento linguistico-comunicativo per eccellenza: la lingua inglese.

Il percorso formativo è stato effettuato presso il nostro circolo didattico e il Primo Circolo “San Filippo” di Città di Castello.

 

La galleria fotografica mostra con pochi scatti il notevole valore educativo e formativo dell’esperienza.

 

 


Il giorno 30 giugno 2016 si è svolto l’ultimo collegio docenti dell’anno scolastico2015-2016. Il D.S. e la Funzione Strumentale per la Dimensione Europea hanno restituito e condiviso con tutto il corpo docente le attività e le azioni svolte nell’ambito del programma Erasmus+: progetto KA1 “Sharing lives, Linking Schools, Connecting People: The First Year with Erasmus”, presentazione progetti KA2, eTwinning projects. In forte connessione i progetti specifici per il potenziamento della lingua Inglese.